Archivi autore: Team Studiare Risparmiando

Coop Libri Scolastici 2019 – 2020: Sconto del 25% sui Testi

Promozione Coop Libri Scolastici Scontati

Coop Libri Scolastici 2019 – 2020

La promozione Coop Libri Scolastici 2019 – 2020 si pone alla stessa stregua della maggior parte dei marchi appartenenti alla grande distribuzione organizzata.

L’offerta Coop sulle dotazioni librarie propone uno sconto pari al 25% sul prezzo di copertina.

La prenotazione (libri per le scuole medie, superiori e anche per l’università) si può effettuare dal 10 giugno al 1° ottobre presso i supermercati e gli Ipercoop che aderiscono all’iniziativa.

Il buono, riservato ai soli soci Coop, è spendibile dal 24 giugno al 31 dicembre in tutti i supermercati, ipercoop ed extracoop.

Leggi anche l’articolo che illustra un’interessante opportunità per acquistare
libri scolastici scontati
.

Basta andare in negozio con l’elenco dei libri fornito dalla scuola e scegliere il punto vendita nel quale vuoi ritirare l’ordine.

Volendo è anche possibile scegliere testi usati o vendere anche i propri; la prenotazione si può fare anche richiedendo i libri scolastici online sull’apposito sito web.

Anche in questo caso l’iter è lo stesso: si cercano e si prenotano i libri, si seleziona il negozio dove ritirarli, si conferma la prenotazione, per poi ritirare e pagare nel punto vendita preferito.

Sarà la stessa Coop che si che si occuperà di fare arrivare nel negozio che hai scelto i tuoi libri, senza nessuna spesa di spedizione.

Un sms di avviso notificherà la disponibilità dei libri in modo da sapere quando sono pronti da ritirare.

Libri Scolastici Coop: informazioni utili

L’ammontare dei buoni è calcolato sull’importo totale speso in libri di testo.

Riguardo la compravendita dei libri usati alla Coop, vengono prima sottoposti a controllo per verificare il buono stato di conservazione.

Chi acquista libri usati li paga il 60% del prezzo di copertina, chi invece li vende riceve un buono spesa del 30% dal prezzo di copertina.

Promozioni scuola Coop

In aggiunta al buono spesa sui libri di testo, Coop propone inoltre:

200 punti in più sulle prenotazioni online oltre i 100 euro di spesa, fino al 30 settembre;

3 mesi gratis con Coopvoce chiama tutti easy per chi prenota i libri di scuola fino al 9 novembre;

sconto del 20% su zaini e astucci scuola per i soci coop, dal 4 luglio al 28 agosto;

buono pari al 20% della cifra spesa nel reparto cartoleria, dal 15 al 31 luglio. Il buono spendibile negli ipercoop ed extracoop dall’1 al 31 agosto;

sconto del 15% su tutta la cartoleria per i soci coop dal 29 agosto al 25 settembre.

Esselunga Libri Scolastici Scontati 2019 – 2020: Scopri l’Offerta

Esselunga prenotazione libri

Esselunga libri scolastici scontati 2019

Anche per l’anno scolastico 2019/2020 è possibile prenotare nei supermercati Esselunga i libri di testo online, ottenendo uno sconto del 15% sul prezzo di copertina.

I testi per la scuola, non appena disponibili, li puoi ritirare comodamente al supermercato del marchio più vicino alla tua zona di residenza.

L’iniziativa è riservata ai possessori di carta Fìdaty Esselunga e la promozione riguarda sia testi per le scuole medie inferiori che per le superiori e l’università.

Con il servizio di prenotazione online,  attivo da maggio a metà ottobre, puoi prenotare i libri di testo e ritirarli direttamente in negozio.

Inoltre anche per il 2019 continua l‘iniziativa Amici di Scuola ormai giunta alla sua quinta edizione.

Riprenderà l’11 settembre e continuerà fino al 5 novembre 2019.

E’ già possibile raccogliere i Buoni con l’acquisto dei libri di testo e, dal 29 giugno, anche del materiale scolastico.

Vedi anche:
Libri Scuola Amazon

La meccanica è molto semplice: presenta la tua Carta Fìdaty alla cassa e ogni 10 euro di spesa in libri riceverai 100 Punti Fragola, oltre allo sconto del 15% sul prezzo di copertina.

Inoltre, un Buono 2019 Amici di Scuola (1 ogni 25 euro), che dovrai consegnare all’istituto che desideri premiare e che riceverà materiale didattico e informatico gratuito.

L’accredito dei punti fragola avverrà dopo il 29 ottobre 2019.

Per andare incontro alle esigenze delle scuole, quest’anno il catalogo dei premi è stato rinnovato e arricchito ulteriormente.

Le scuole potranno scegliere tra: lavagne interattive multimediali, videoproiettori, tablet, computer, stampanti o materiale di studio, carta fotocopie, pennarelli e vocabolari.

Scopri le altre offerte per acquistare
libri scolastici scontati
.

Riguardo la prenotazione dei libri da Esselunga, il servizio è facile, comodo e conveniente: scegli i testi che ti servono, aggiungili al carrello e completa il tuo ordine.

Potrai verificare in qualsiasi momento i tempi di consegna.

Una mail o un sms ti avviserà quando i libri saranno disponibili per il ritiro al Punto Fragola o, ove presente, presso il reparto Multimediale del supermercato prescelto.

Pagherai direttamente alla consegna.

Con Esselunga libri, sempre per te il 15% di sconto sul prezzo di copertina e tanti Punti Fragola.

Bennet Libri Scolastici: Sconti 2019 – 2020

Bennet Libri Scolastici

Bennet Libri Scolastici

Anche i supermercati del gruppo Bennet quest’anno propongono il sistema di prenotazione libri di scuola, restituendo in buoni sconto il 25% dell’importo speso per l’acquisto dei testi per le medie inferiori e superiori.

Quindi i libri di fatto li paghi a prezzo pieno, ovvero quello di copertina.

Prima di continuare a leggere, clicca sul seguente link e scopri la convenienza di
Amazon libri scolastici.

Tornando a Bennet, i libri si possono prenotare dal 20 maggio al 22 settembre 2019, presentando presso l’apposito stand la lista dei testi e lasciando 5 euro di acconto che saranno poi detratti dal prezzo finale.

Il ritiro dei testi avviene dal 5 giugno al 31 ottobre 2019; un sms ti avviserà sul cellulare quando saranno disponibili.

L’offerta Bennet sui libri scolastici permette di prenotare, in alternativa al punto vendita, anche attraverso l’apposita piattaforma online, dalla quale è possibile controllare lo stato dell’ordine.

Bennet Libri Scolastici: regolamento

Si ha diritto al buono sconto del 25% solo se si è titolari della carta Bennet Club; se non la possiedi puoi sempre richiederla gratis, online oppure presso i punti vendita.

I Buoni sono emessi al pagamento dei libri di testo e sono spendibili su una spesa successiva da effettuarsi presso lo stesso unto vendita che ha emesso il buono.

Si precisa che la promozione non è valida nei Bennet di Pescate e bennetdrive.

Il buono non è cumulabile con altri buoni sul totale spesa ma cumulabile con buoni di reparto e di prodotti, non dà diritto a resto ed è utilizzabile in un’unica soluzione solo su spese superiori al valore del buono stesso.

Prodotti non acquistabili coi buoni libri scolastici Bennet

Il buono sconto ricevuto acquistando i libri per la scuola non può essere utilizzato per comprare i seguenti prodotti o servizi:

  • quotidiani, periodici e libri;
  • carte regalo Bennet;
  • carte prepagate;
  • abbonamenti, ricariche tv e telefoniche;
  • smart box;
  • pagamento bollettini postali;
  • latti per lattanti e articoli del reparto parafarmacia;
  • servizi e tutte le categorie escluse per legge.

Inoltre i buoni spesa non sono utilizzabili come contributi in denaro per premi.

I Buoni sono emessi al pagamento dei libri di testo e sono spendibili sulla spesa successiva, entro e non oltre il 30 novembre 2019 presso le filiali di emissione.

Attenzione anche al fatto che, se i libri non vengono consegnati entro il 31 ottobre, non saranno più reperibili.

Prima di approfittare di questa o altre offerte supermercati sui libri di scuola, è bene accertarsi che convenga davvero.

In molti casi infatti, lo sconto ottenuto è solo apparente visto che per usufruirne occorre effettuare ulteriori acquisti, talvolta essere soci, oppure ancora titolari di carta fedeltà.

Per risparmiare davvero conviene tenere gli occhi aperti ed informarsi bene.

Conad Libri Scolastici 2019 – 2020: Sconto del 25% sui Testi

Promozione Sconti sui Libri Scolastici Conad per il 2018

Dal 1 giugno al 15 ottobre 2019, prenotando e comprando i libri scolastici presso i punti vendita Conad che aderiscono all’iniziativa o sul sito Conad, si riceve un buono acquisti pari al 25% di quanto speso in libri.

Per ricevere il voucher sconto, che può essere utilizzato in una successiva occasione di acquisto, bisogna essere dai titolari della Carta Insieme o della  Carta Insieme Più Conad Card.

I libri dunque si pagano a prezzo intero.

Vuoi comprarli con lo sconto reale del 15%? Approfitta dell’offerta
Amazon 15 e Lode.

Regolamento Conad Libri Scolastici

Ci vuole la card

Per usufruire del buono spesa comprando i libri di scuola, se non hai la card (Carta Insieme o Carta Insieme Più Conad Card) puoi sempre richiederla gratuitamente al box informazioni compilando il modulo.

Calcolo del buono spesa Conad libri scolastici

Per calcolare il valore dei buono verranno conteggiati i prezzi di copertina dei singoli Libri ritirati in un’unica soluzione.

Nel caso di ritiro dei libri in più soluzioni, verranno emessi  tanti buoni quanti libri acquistati separatamente, ognuno pari al 25% sull’importo dello scontrino dei testi scolastici.

Spendibilità del buono libri Conad

Il Buono Spesa è utilizzabile unicamente nel punto vendita che lo ha emesso su una spesa minima dell’importo di valore pari o superiore al buono stesso.

Lo sconto non dà diritto a resto ed è cumulabile con altre iniziative in corso.

Il Buono Spesa può essere speso esclusivamente presso il punto vendita che lo ha emesso, entro e non oltre il 1 dicembre 2019.

Prodotti esclusi dal buono libri Conad

I Buoni ricevuti non possono essere utilizzati per l’acquisto dei seguenti prodotti o servizi:

  • libri, libri di testo, quotidiani e periodici;
  • farmaci da banco o automedicazione, farmaci o prodotti non soggetti a prescrizione medica;
  • ricariche telefoniche;
  • carte prepagate;
  • carburante;
  • lotterie, gratta e vinci;
  • contributi per il ritiro di qualsiasi tipo di premio;
  • beni e servizi individuati e indicati come esclusi presso ciascun punto vendita.

Perdita del diritto all’uso del buono

Nel caso in cui si stornasse qualche libro, si perde il diritto ad utilizzare il buono sconto che in questo caso viene scorporato oppure trattenuto alla Cassa.

Promozione simile a quella lanciata da molti altri marchi che hanno deciso di proporre particolari incentivi nei propri supermercati per far risparmiare sulle spese dei libri scolastici i propri clienti.

Esclusione di responsabilità

La reperibilità dei libri di testo è soggetta alla disponibilità da parte degli editori. Per tale motivo l’eventuale mancata consegna dei libri non disponibili presso le case editrici o la non evasione totale dell’ordine entro l’inizio dell’anno scolastico, non sono imputabili a Conad.

Come ordinare i libri scolastici al Conad

Per prenotare i testi di studio verifica sul sito il negozio più vicino a te che offre il servizio, dunque recati nel punto vendita prescelto.

In alternativa puoi anche ordinare i libri di testo direttamente online.

Dove comprare i libri Conad

Per scoprire in quali punti vendita è possibile acquistare i libri scolatici, seleziona la tua provincia.

In molti casi si possono prenotare direttamente su internet i libri occorrenti.

Sul sito ufficiale Conad è disponibile la lista completa di tutte le provincie italiane in cui sono presenti i market che aderiscono alla promozione.

Da sapere: la data di chiusura dell’iniziativa può variare in base alla scelta del singolo punto vendita.

Per tale motivo è bene consultare il regolamento disponibile in ogni supermercato del gruppo per accertarsi di tutti i dettagli.

Carrefour Libri Scolastici Scontati 2019

Carrefour Libri Scolastici Scontati 2019

Carrefour Libri Scolastici Scontati con l’Operazione Spendi e Riprendi

Spendi e riprendi sui libri di testo è la promozione 2019 Carrefour per abbattere i costi sui libri di scuola di ogni ordine e grado.

Prenotando i testi online su carrefour deliverybook si ottiene un buono sconto del 25% sul totale degli acquisti.

Se invece ordini i libri nei punti vendita Carrefour lo sconto scende e si abbassa al 20%.

Attenzione però: lo sconto è applicabile su acquisti successivi e spendibile in un’unica soluzione, su uno scontrino minimo di 40 euro.

Quindi di fatto i libri li paghi a prezzo pieno.

Il buono sconto viene rilasciato al momento del pagamento dei libri e può essere speso presso tutti i punti vendita aderenti all’iniziativa, dal 16 giugno al primo dicembre 2019.

Inoltre, per poter utilizzare il buono sconto, occorre possedere la carta SpesaAmica Payback.

Prima di specificare i dettagli dell’offerta, è consigliabile dunque valutare l’acquisto dei testi per la scuola su Amazon in alternativa all’acquisto dei libri nei supermercati.

Se vuoi risparmiare davvero sui libri di scuola, la soluzione è
Amazon Libri Scolastici Scontati

Carrefour Spendi e Riprendi sui Libri di Testo: come funziona

I libri (per scuole medie e superiori) si possono prenotare presso il punto vendita del gruppo più vicino o in alternativa anche online, per poi ritirarli comodamente al supermercato.

Le prenotazioni dei libri su internet possono essere fatte dal 20 maggio fino al 27 settembre 2019.

Il buono sarà erogato al momento del pagamento nei punti vendita (quelli aderenti all’iniziativa).

Leggi anche la finta convenienza dei libri al supermercato.

Regolamento Spendi e Riprendi Carrefour

Il regolamento completo è disponibile al box informazioni dei punti vendita.

L’anticipo della prenotazione agevola l’evasione dell’ordine; consegna dei libri entro il 31 ottobre.

Sul sito è riportato nel dettaglio l’elenco sia dei Supermercati Carrefour market che degli ipermercati Carrefour aderenti all’iniziativa presenti su tutto il territorio nazionale.

L’area prenotazione online è suddivisa in due settori, per procedere con l’operazione basta scegliere la propria regione e poi cliccare sul pulsante indicato.

Attualmente le prenotazioni online dei libri scolastici da acquistare in Carrefour sono disponibili per le seguenti Regioni italiane.

Area Nord: Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana.

Area Sud e Isole: Lazio, Marche, Abruzzo, Campania, Calabria, Sardegna, Sicilia.

Prenotando su internet i testi didattici si può scegliere di ritirarli presso il punto vendita di fiducia.

Disponibili più di 120.000 titoli tra cui scegliere.

Via sms oppure in email si possono ricevere conferma di avvenuta evasione dell’ordine.

A notifica avvenuta basta andare nel proprio negozio di fiducia e ritirare i libri.

Rispetto agli anni passati, un nuovo sistema di consegna veloce: se entro 7 giorni dalla prenotazione non si riceve nessuna comunicazione, ciò vorrà dire che l’ordine dei testi è stato preso in carico ed entro 21 giorni avverrà la consegna.

Il servizio di prenotazione e spedizione dei testi è affidato a Delivery Books txt, partner di Carrefour

Ulteriori info e prenotazioni online sul sito carrefour.

Per i testi scolastici di seconda mano invece è bene non sottovalutare i tanti mercatini dei libri di scuola usati organizzati in ogni parte d’Italia.

Detrazioni Scolastiche 730/2019

Spese scolastiche 2019 scaricabili dalle tasse

Spese scolastiche 2019 scaricabili dalle tasse

Alcune spese, pari al al 19% ed entro il limite di 150 euro, possono essere inserite nel modulo detrazioni scolastiche 730/2019; le istruzioni per i contribuenti sono state indicate dall’Agenzia delle Entrate.

Rimangono non detraibili le spese relative all’acquisto di libri di testo e di materiale di cartoleria

Spese scolastiche: quanto si può scaricare

Chi ha figli studenti può recuperare dalle tasse 150 euro per ciascun figlio, fino ad un massimo di 800 euro a partire da 2018, mentre precedentemente la soglia massima era 786 €.

Tali detrazioni sono valide a prescindere dalla scuola frequentata, statale o paritaria, dall’asilo fino all’università

Spese scolastiche: quali si possono detrarre

Detrazione gite e mensa scolastica: si possono recuperare le spese oltre che delle rette scolastiche anche della mensa e delle gite.

Detrazione strumenti musicali: per l’a.s. 2018/2019 è stato confermato anche il bonus per l’acquisto di strumenti musicali dato per gli studenti iscritti ai licei musicali o a chiunque abbia nel programma scolastico materie attinenti.

Detrazione spese mediche: riguarda gli studenti affetti da disturbi DSA (disturbi specifici dell’apprendimento) ed è valida fino al completamento della scuola secondaria di secondo grado, per l’acquisto di  strumenti e sussidi tecnici informatici propedeutici all’apprendimento.

Per usufruire di questa detrazione, occorre presentare un certificato medico che attesti un legame reale tra le spese effettuate e il disturbo effettivo dello studente oltre alle ricevute dei costi sostenuti.

Detrazione mezzi pubblici: spese scolastiche se lo studente si reca a scuola con i mezzi pubblici.

Con il cosiddetto bonus trasporti si può scaricare 19% delle spese sostenute per abbonamenti di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale nel tetto massimo individuale (a studente) di 250 euro.

Detrazioni Universitarie

Per gli studenti che frequentano università sia in Italia che all’estero, è prevista la detrazione del 19%.

Riguarda corsi universitari di specializzazione e di perfezionamento in università pubbliche e private e master gestiti da istituti universitari.

Detrazione studenti fuori sede: se domiciliati ad almeno 100 km di distanza dal comune di residenza,  possono detrarre il 19% del canone di locazione fino a un massimo di 2.633 euro.

Detrazioni scolastiche 730/2019: come funzionano

Per ottenere i rimborsi occorre conservare tutte le fatture, ricevute o quietanze di pagamento con le specifiche di importi e titolo di spesa.

La documentazione va fornita ai Caf o ai commercialisti che si occupano di compilare la denuncia dei redditi.

Per richiedere le detrazioni scolastiche occorre usare le specifiche funzioni NOIPA oppure INPS.

Precisazione: se il figlio o i figli studenti hanno un’età superiore ai 24 anni si possono ottenere le detrazioni a patto che il giovane non guadagni complessivamente più di 2.840 euro lordi all’anno.

Adozioni libri di testo 2019/20: Nota del Miur

Adozione Libri di Testo 2019 - 2020

Adozione Testi per la scuola 2019 – 2020

Il Miur ha pubblicato la nota annuale riguardante l’adozione dei libri di testo a.s. 2019/20.

Nella suddetta nota (n. 4586 del 15 marzo 2019) si rileva che l’adozione dei libri di testo per il prossimo l’anno scolastico deve avvenire seguendo le direttive fissate dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca.

A questo link la nota completa del Miur.

Libri di testo 2019/20: tetti di spesa

I tetti di spesa sono ridotti:

  • del 10% se nella classe considerata tutti i testi adottati sono realizzati nella versione mista, ossia cartacea e digitale, accompagnata da contenuti digitali integrativi (modalità mista di tipo b – punto 2 dell’allegato al DM n. 781/2013);
  • del 30% se nella classe considerata tutti i testi adottati sono stati realizzati nella versione digitale accompagnata da contenuti digitali integrativi (modalità digitale di tipo c – punto 2 dell’allegato al DM n. 781/2013).

Va precisato che il tetto di spesa può essere superato entro un limite  massimo del 10%, eventualità in cui lo sforamento deve essere motivato dal collegio dei docenti.

Libri di testo 2019 – 2020: competenza delle scuole

Ad occuparsi dell’adozione dei libri di testo, sotto vigilanza dei dirigenti, il compito spetta al collegio docenti, che dovranno:

  • rispettare i tetti di spesa indicati;
  • deliberare nel rispetto dei vincoli normativi, espressione della libertà di insegnamento e dell’autonomia professionale.

I dirigenti scolatici dovranno altresì richiedere con tempestività, ai centri specializzati, i libri di testo e i materiali didattici idonei nel caso in cui ci siano alunni non vedenti o ipovedenti.

Visione testi 2019/20

Maestri, insegnanti e professori, hanno facoltà di incontrare gli operatori editoriali scolastici accreditati dalle case editrici o dall’Associazione nazionale agenti rappresentanti promotori editoriali (ANARPE).

Riguardo la scuola primaria, il Miur reputa che sia appropriato individuare un locale dove i docenti possano consultare le proposte editoriali.

Entro settembre prossimo i promotori potranno ritirare le copie dei testi non adottati.

Adozioni libri di testo 2019/20: data limite

L’adozione dei libri di testo oppure l’eventuale scelta di strumenti alternativi, deve avvenire entro la seconda decade di maggio, per tutte le scuole di ogni ordine e grado, con comunicazione entro il 10 giugno 2019.

Divieto di modifica dei libri prima dell’avvio delle lezioni

Tenendo conto che molti studenti comprano i testi prima dell’avvio delle lezioni, non è possibile modificare, ad anno scolastico iniziato, i libri adottati.

Divieto di commercio dei libri di testo

Come previsto dall’articolo 157/1 del D.lgs. n. 297/94, è fatto divieto ai docenti, ai direttori didattici, agli ispettori tecnici ed, in genere, a tutti i funzionari preposti ai servizi dell’istruzione elementare, di esercitare il commercio dei libri di testo.

Il personale che infrange il divieto va incontro a provvedimenti disciplinari. Così leggiamo nel suddetto articolo 157/2.

Adozione libri scolastici: normative di riferimento

Il quadro normativo al quale le istituzioni scolastiche devono attenersi è il seguente:

  • Sviluppo della cultura digitale (articolo 6, comma 2 quater, legge 128 del 2013);
  • Scelta dei testi scolastici (articolo 6, comma 1, legge 128 del 2013);
  • Realizzazione diretta di materiale didattico digitale (articolo 6, comma 1, legge 128 del 2013);
  • Abolizione vincolo pluriennale di adozione (articolo 11, legge 221 del 2012);
  • Istituzioni scolastiche del primo ciclo di istruzione (articolo 5, Decreto ministeriale 254 del 2012);
  • Testi consigliati (articolo 6, comma 2, legge 128 del 2013).